[Plone-IT] Eggless Plone

Fabrizio Reale fabrizio.reale a redomino.com
Ven 6 Dic 2013 11:05:45 UTC


In data venerdì 6 dicembre 2013 11:34:53, Luca Fabbri ha scritto:
> 2013/12/6 Fabrizio Rota <fabrizio.rota a gmail.com>:
> > Ho trovato interessante questo video della Ploneconf 20\3:
> > http://www.youtube.com/watch?v=cfDE2r-tLmQ&list=PLqjh1U8eZaP4QiTZlx4XFKIan
> > nYcMr_am&index=60 In particolare ho trovato interessante la seconda parte,
> > ove si propone l'approccio "eggless", ovvero l'uso di pochissimi prodotti
> > (Plomino, Listingview, PFG, Diazo....) in modalità TTW piuttosto che lo
> > sviluppo di prodotti ad-hoc.
> > È la prima volta che sento uno sviluppatore autorevole parlare in questo
> > modo.....
> > La lista che ne pensa?
> 
> Sono abbastanza d'accordo con il concetto generale. Plone si è mosso
> verso un'architettura "enterprise" e questo ha giovato molto alle sue
> potenzialità, ma in alcuni casi io faccio ancora fatica a vedere tutti
> i benefici. O meglio, vedo chiaramente gli svantaggi che sono
> arrivati.
> 
> Il TTW non può essere la modalità di sviluppo per la costruzione di
> nuovi add-on, ma per quanto riguarda la personalizzazione mi pare
> siano stati fatti passi indietro.
> 
> Alcuni esempi:
> 
> * Il registro di configurazione Plone è davvero così bello in
> confronto ai vecchi property sheet? Nella maggior parte dei casi: no
> * Sono stati fatti reali passi avanti iniziando ad utilizzare
> plone.app.users invece dei vecchi script e template perfettamente
> personallizabili in ZMI? Sì, ma a che prezzo?
> * Lo svuotamento del portal_skins previsto in Plone 5 porterà davvero
> benefici? Non se il portal_view_customization non verrà finalmente
> sistemato
> 
> Nota bene: per tutti i casi qui sopra il nuovo approccio ha veramente
> portato benefici e funzionalità che prima non erano possibili, o
> difficilmente realizzabili, ma per un uso comune di Plone queste nuove
> potenzialità non servono quasi a nessuno. Questo vale anche per la
> realizzazione di siti complessi.
> 
> Conclusione: al momento Plone taglia fuori (con completamente, ma più
> di quanto faceva una volta) quei super-user con conoscenze tali da
> potersi modificare il proprio sito e sviluppare, ma impossibilitati ad
> accedere al server.
> Poi che il TTW sia un disastro da tenere manutenuto, versionato e
> aggiornato: non ci piove!

Concordo pienamente con la tua visione :)
Tantissimi progetti si gestiscono benissimo con uno sviluppo TTW vecchio stile 
e con gestisco intendo anche che hanno un costo ragionevole.
Se per modificare due script devo fare sempre un prodotto ho perso in partenza 
contro tutti i CMS di basso livello come Joomla, Drupal o Wordpress.
Questo perché penso che per il resto Plone possa essere tranquillamente 
competitivo anche per progetti piccoli e non debba essere visto solo come 
strumento enterprise.

A presto,
Fabry


-- 
Fabrizio Reale
Chief Technology Officer
http://linkedin.com/in/fabrizioreale

Redomino Srl
http://redomino.com
HQ Largo Valgioie 14, Turin IT
Phone +39 0117499875


Maggiori informazioni sulla lista Plone-IT