[Plone-IT] Plone in compagnia di: Django o Pyramid?

Massimo Azzolini massimo.azzolini a gmail.com
Gio 13 Ott 2011 12:29:21 UTC


Ciao,

un paio di settimane fa ero al meeting Zea e quando il buon balazs, parlando
di Karl, ha chiesto chi aveva fatto almeno un esperienza con pyramid, tutti
hanno alzato la mano.
ad europython il numero di persone che frequentavano i talk django era
enorme. di pyramid credo ne abbia parlato solo andrew (anche se la sala era
overquota)

con questo voglio dire che, imho, pyramid si sposa bene con chi arriva da
esperienze zope/plone e ha avuto la fortuna di giocare un po' con
sqlalchemy. E' uno strumento che ti lascia un sacco di libertà, il che
significa anche un sacco di cose da doverti scrivere. L'integrazione con
Plone è venuta via liscia, ma non abbiamo fatto cose estremamente spinte. La
maggior parte dei casi è stato Plone a fare push.
La curva di apprendimento in RedTurtle mi è sembrata molto rapida: da subito
tutti sono riusciti a entrare nella logica delle cose.

Il neo principale è che non c'è massa critica di sviluppatori e che ci sono
pochi componenti da riusare as is.
Ovviamente il tutto se lo paragoni a django.
Il fatto che da repoze.bfg si sia passati a pyramid (quindi a far parte di
un progetto più ampio) è un bene.

Django non lo conosco, ho provato già un paio di volte ad infilarlo in un
progetto e mi è stato rigettato dagli sviluppatori con scuse varie. Però ho
seguito i vari talk e letto un po' di documentazione/blog.
La mia sensazione, tutta da confutare, è che ti porta rapidamente
(relativamente) alla soluzione del problema grazie ai numerosi componenti
rilasciati dalla comunità, ma che abbia un certo livello di rigidità
nell'ORM e nell'architettura (non chiedere dettagli.. ho detto sensazione..
:-)
Dai commenti che ho sentito, è sicuramente anche questo molto rapido da
imparare.

però è una bella discussione che hai aperto

massimo
---
http://twitter.com/massimoazzolini
http://blog.redturtle.it/redturtle-blog/authors/massimo
http://www.slideshare.net/massimo.azzolini
http://it.linkedin.com/in/massimoazzolini


2011/10/13 Vito Falco <vitofalco a gmail.com>

> Ciao a tutti,
> vorrei sentire la vostra sui "cugini" di Plone e il loro (effettivo)
> utilizzo. E se vale la pena di cimentarsi nel loro apprendimento (visto che
> non lo si può mai fare in orari di ufficio :-S).
>
> Tra qualche settimana parteciperò alla PloneConf dove quest'anno, al
> contrario degli anni passati, ci saranno diversi talks dedicati a Pyramid.
> Mentre, fino all'anno scorso, la tecnologia "cugina" era considerata Django.
>
> Questa attenzione deriva dal solo fatto che Pyramid è la "novità" del 2011?
> O la motivazione è legata all'origine di tale framework (repoze.bfg) e alla
> vicinaza del core team alla comunità plone?
> Django e Pyramid, in un certo senso, non sono equivalenti?
>
>
> Mi piacerebbe conoscere le vostre opinioni :)
> Vito
>
> --
> http://appuntiplone.wordpress.com (IT) - http://notasdeplone.wordpress.com(ES)
> "Design is the method of putting form and content together. Design, just as
> art, has multiple definitions; there is no single definition. Design can be
> art. Design can be aesthetics. Design is so simple, that's why it is so
> complicated" – Paul Rand
>
> _______________________________________________
> Plone-IT mailing list
> Plone-IT a lists.plone.org
> https://lists.plone.org/mailman/listinfo/plone-plone-it
> http://plone-regional-forums.221720.n2.nabble.com/Plone-Italy-f221721.html
>
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: <http://lists.plone.org/pipermail/plone-plone-it/attachments/20111013/7ac1b7ea/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista Plone-IT